Canna Traina Bolentino Boat Feeling 2,10 mt 12 lbs

2228612

Canna per la pesca dalla barca Lineaeffe Boat Feeling, può essere usata sia per la traina che per il bolentino, grazie al fusto super leggero ed alla cima sensibile e reattiva, un vero jolly da tenere in barca. ... Maggiori dettagli

64,90

Spedizione immediata

PREZZO SCONTATO PER PIÙ PEZZI

Quantità Prezzo per unità Risparmia
2 58,41 € Fino a 12,98 €
Disponibile in magazzino

Aggiungi alla lista dei desideri

  • Garanzia ufficiale 24 mesi Garanzia ufficiale 24 mesi
  • Possibilità di pagare in contrassegno (€ 4,00) Possibilità di pagare in contrassegno (€ 4,00)
  • Spedizione gratis per ordini oltre € 120,00 Spedizione gratis per ordini oltre € 120,00

2228612

Canna Traina e Bolentino Boat Feeling Lineaeffe 2,10 mt 12 lbs

Canna Traina Bolentino Boat Feeling 2,10 mt 12 lbs

Canna per la pesca dalla barca, può essere usata sia per la traina che per il bolentino, grazie al fusto super leggero ed alla cima sensibile e reattiva, un vero jolly da tenere in barca.

Anelli super rinforzati tipo low rider ideali per l'uso dei fili trecciati, terminale a crociera per l'innesto nei porta canne.

Lunghezza Totale MT. 2.10 / 7 FT

Trova una vasta selezione di Canne da pesca da barca e traina e traina leggera.

Sezioni 2

Azione UP TO 150 gr / 12 LB

Ingombro smontata solo 111 cm comoda per essere stivata. 

Peso 217 gr

Canne da Bolentino



Come scegliere le migliori canne da bolentino i nostri consigli:


Per pesca a Bolentino si intende fondamentalmente una ricerca del pesca dalla barca, sia a scarroccio, in pratica portati dalla corrente che ancorati.

Le canne da bolentino oramai coprono tutte le fasce di prezzo si può partire da circa 20 euro ed arrivare a 200 euro ed oltre, il costo come in tutte le canne è sempre determinato dalla qualità del carbonio e degli anelli oltre che dalla ricerca in nuove tecnologie della ditta.


Le caratteristiche di una buona ottima canna da bolentino sono:

Peso ridotto
Robustezza resistenza
Sensibilità sulla mangiata


La lunghezza può variare dal tipo di imbarcazione e dal tipo di tecnica e/o calamento che si intende utilizzare.

Si parte da un minimo di circa 1,50 metri ad esempio ideali per una canoa un kayak fino ai 4 metri ed oltre per i barconi in adriatico.

Le canne possono essere più o meno rigide ma non lo è invece il cimino, che è quasi sempre realizzato in fibra di vetro conica sensibile e più morbido per poter evidenziare le toccate delle nostre prede.

Per il bolentino costiero dalla barca fino a circa 30/60 metri o di basso/medio fondale è sufficiente una canna telescopica leggera oppure in 2/3 pezzi con 50/150 grammi di potenza ad azione più o meno ripartita, lunghe da 1,50 fino a 2,40/2,70 metri possibilmente con passanti a doppio ponte. Il cimino sempre sensibile e piuttosto sottile.


Per il bolentino di medio fondale (indicativamente da 60 fino a 100/120 metri di profondità) avremo, invece, bisogno di canne un po più robuste dai 2,40 metri fino ai 4 metri ad azione ripartita, per poter pescare anche con finali più lunghi, passanti resistenti a doppio ponte e robusto porta mulinello a vite.

Sono canne da bolentino più simili alle canne da traina. Il cimino dovrà essere più potente per sostenere il peso di piombi più grandi (fino a 150/250 grammi),

Le canne da bolentino Tubertini, Lineaeffe, Mitchell sono tra le pù apprezzate in questo insieme e troverete prezzi e offerte per tutte e tasche.

Per il bolentino di profondità / pesante il discorso è più complesso e l'ideale è utilizzare canne specifiche, studiate prevalentemente per Cernie ed Occhioni che vivono dai 100 fino ai 500 metri,

Potete trovare canne in grado di gestire piombi che possono arrivale anche al chilo / chilo e mezzo create anche per un utilizzo ideale in abbinamento ai mulinelli elettrici.


Terminali Ami e Fili da Bolentino:

Naturalmente visto la varietà delle tipologie delle tecniche i terminali / lenze di bolentino variano di pari passo.

Potete costruire o acquistare materiale con lunghezze e grandezze molto diverse tra loro. 
Scopriamo i Terminali più utilizzati in base a quando descritto sopra.


Terminali / Lenze da Bolentino costiero

Trave madre della lenza sarà realizzato con un monofilo di diametro oscillante tra lo 0,30 e lo 0,35 millimetri variabile a seconda della piombatura usata, della lunghezza di 100/200 centimetri.

I braccioli ideali sono tre della lunghezza di 25/35 centimetri, nylon 0,25 /0,30 mm

Il sistema ideale di snodo può essere effettuato con le perline a quattro fori intersecanti, girelle a barilotto, oppure con gli attacchi/snodi specifici che si trovano ora in commercio.

Gli ami più utilizzati vanno dalla misura 8 (più piccola) alla misura 2 (più grande) a seconda dell’esca utilizzata e dei pesci che vorremmo insidiare.


Terminali / Lenze da Bolentino Medio

Il calamento / sistema di costruzione del terminale è lo stesso ma cambierà il diametro: la madre del bracciolo passa tra lo 0,35 e 0,40 millimetri e la lunghezza dei braccioli che può essere ridotta fino a 20 centimetri). Il diametro del terminale, a seconda della dimensione delle prede presenti potrà arrivare a uno 0,28/0,35 millimetri.

Lunghezza di 150/250 centimetri.

Gli ami più utilizzati vanno dalla misura 4/6 (più piccola) alla misura 1 e 1/0 (più grande) a seconda dell’esca utilizzata e dei pesci che vorremmo insidiare.


Terminali / Lenze da Bolentino di profondità

Difficile dare un consiglio univoco ma in generale la lunghezza dei terminali arriva fino ai due, tre metri, armati con non più di 6 braccioli, a loro volta non più lunghi di 30 o 40 cm.

Per quanto riguarda il filo si può arrivare ad uno 0,60 ed anche 0,70 mm per il trave e allo 0,50 per i braccioli.

Gli ami andranno dallo 1/0 fino al 4/0 ma per grosse cernie e occhioni la grandezza aumenta fino all' 8/0.


Vi ricordiamo inoltre che per legge (attuale normativa riguardante la pesca sportiva) per i bolentini il numero massimo di ami non deve essere superiore a 6.

Recensioni Sampey

Canna da Traina quale scegliere?

Ci sentiamo spesso rivolgere dai nostri clienti queste domande: come scegliere una canna da traina? Oppure: Quale canna per traina è più indicata per me?

Vediamo di dare qualche suggerimento per chi vuole iniziare questa tecnica.

Le canne da traina nascono come un segmento più particolare rispetto ad altri, sono meno polivalenti difficilmente le potremo usare al di fuori di una imbarcazione in movimento,

Sono canne da pesca che si compongono solitamente da uno o due pezzi al massimo, eccezione fatta per le canne da viaggio che possono avere anche 3, 4, addirittura 5 pezzi per avere un ingombro minimo da poter essere riposte in valigia.



Le canne monopezzo sono le più resistenti e affidabili ma più scomode da portare trasportare.

Le canne in due pezzi invece si dividono tra quelle in cui la divisione è al centro, in questo caso per esempio una canna da 2 metri avrà un ingombro da un metro

oppure in quelle divise appena sopra l'attacco del mulinello in modo da preservare il più possibile l'azione e non trovarsi in pesca con i primi anelli e mulinello disallineati ma nello stesso poter recuperare un po di spazio, una canna da due metri avrà un ingombro di 150 cm circa.

Il fusto delle canne da traina molto spesso è realizzato in un misto di fibre e carbonio a prescindere dalle fascia di prezzo, i modo tale da coniugare comunque una discreta leggerezza ma ad una grande resistenza,

Potete trovare canne da traina economiche a partire da 25/30 euro per arrivare alle più performanti da 300 euro e oltre,

Se cercate le migliori come rapporto qualità prezzo orientatevi tra le 70/80 euro almeno per arrivare a 150 euro, qui troverete prodotti molti belli in pesca della Lineaeffe, Penn, Tubertini, Shimano, Mitchell, senza dover spendere tantissimo ma affidabili.

La azione delle canne da pesca da traina viene quasi sempre sempre calcolata in libbre e non in grammi, Qui spesso si genera un equivoco importante:

Il libraggio della canna da traina non sta ad indicare in maniera esplicita la sua robustezza ma indica invece l'angolo di piegatura della canna.

Rappresenta quindi il peso necessario applicato alla canna che consente di formare alla stessa un angolo di 90°. E' una misura più di potenza quindi.

Esempio se attacchiamo un piombo da 9,07 Kg sulla nostra canna e questa si piegherà di 90° gradi diremmo che la nostra canna è una 20 libbre.

Attenzione quindi se cerchiamo ad esempio nei record Igfa troveremo diverse tipologie di catture di tonno di peso di 50/55 kili (100 libbre) pescati con canne da solo 8/10 libbre.

Quindi il libraggio è solo un dato non un parametro qualitativo.

Se volete pescare delle ricciole meglio una ottima canna da 30 libbre che una economica da 50 per intenderci.

SE VOLETE DATE UNA OCCHIATA AL REPARTO MULINELLI DA TRAINA

SE VOLETE DATE UNA OCCHIATA AI NOSTRI KIT COMBO PRONTI IN OFFERTA CANNA + MULINELLO DA TRAINA

Canne Traina



Possiamo poi dividere le tipologie canne da traina in 2 grandi gruppi:

Le canne tradizionali, che si caratterizzano per la lunghezza della parte superiore di circa due volte e mezzo rispetto al manico, e con mulinello sempre posizionato circa metà di quest’ultimo.

Le possiamo poi trovare con azioni di punta, progressive o paraboliche.

Oppure secondo gruppo: le canne da pesca da traina stand-up, che si presentano con una parte superiore decisamente più corta in proporzione e con il mulinello posizionato più in basso.

Nascono proprio per essere più utilizzate per pescare per combattere in piedi con la preda catturata.

I passanti gli anelli delle canne da traina sono rivolti verso l’alto proprio perché il mulinello è posizionato al contrario, si monta in alto.

Passanti a carrucola o ad anello? Non fatevi ingannare dipende sempre e solo dalla qualità spesso meglio un buon anello tradizionale in pietra piuttosto che una carrucola economica.

Da un po sul mercato anche le canne montate “Acid” vale a dire a spirale.

L'anellatura montata con il sistema “Acid”, garantisce un perfetto lavoro del fusto durante i combattimenti, in pratica gli anelli partono dalla parte superiore del fusto e compiono una spirale di 180 gradi in modo da far uscire la lenza perfettamente allineata al puntale.

Per questo motivo, montando i passanti attorno al fusto come una spirale, lasciando solo che gli ultimi siano in linea nella parte inferiore della canna, le torsioni si annullano.

Oltre a questo tale spirale permette di sviluppare una maggior potenza rispetto al libbraggio del fusto essendo distribuita su tutto il fusto.

Potenze Libraggi Canna da Traina

Per la traina leggera sotto costa orientatevi sul libraggi di 6, 8, 10, 12 libbre al massimo. Lenze sottili vi permetteranno tanti strike con la massima sportività

La media Traina spesso è intesa da 16, 20 e 30 libbre al massimo. Sono attrezzi polivalenti e ti permetteranno anche il futuro di provare col vivo,

Le canne da 50 e 80 libbre sono invece utilizzate per la traina pesante e big game, pesca al tonno ed alla ricciola in mediterraneo.

Lunghezza Canna da Traina

La canne da traina hanno una lunghezza che va da si solito dalle più corte 150/165 cm 90 cm fino ai 240/270 cm le misure centrali solo le più polivalenti e vendute 180/210 cm, Tenete presente che una canna più è corta più e maneggevole ma più è lunga e più risulterà migliore come azione cercate voi quindi il vostro compromesso ideale.



SE VOLETE DATE UNA OCCHIATA ANCHE ALLE CANNA DA TRAINA SU YOUTUBE



Recensioni Sampey

Prodotti visti